I Migliori Hosting Americani – Classifica

Guarda la Classifica degli Hosting Provider Americani più economici e professionali dell'anno. La lista dei Migliori Provider in America

di settembre 15, 2014

Qual è il Miglior Hosting Web Americano?

Sappiamo tutti quanto può essere complicato trovare il miglior fornitore di hosting per un nostro progetto web. La grandissima varietà di offerte e di aziende sul web potrebbe confondere le idee anche all’internauta più navigato (concedetemi la frase). Nel nostro piccolo, abbiamo già da qualche mese effettuato delle verifiche testando quelli che sembrano essere i più conosciuti, affidabili ed economici Hosting Americani dell’anno.

 

migliori hosting

 

Classifica dei Migliori Hosting in America

HostingSpazioTrafficoDominioPrezzoinformazioni classifica
siteground host10 GB10.000 visite1 incluso€€€ €3 €Dettagli
server stranieriIllimitatoillimitato1 inc fino a 6€€€ 3Dettagli
miglior hosting esteroIllimitatoIllimitato1 incluso€ 3Dettagli
miglior hosting esteroIllimitatoIllimitato1 inc + illimitati€€€ 3,80Dettagli
server esteroIllimitato Illimitati1 inc + illimitati€€€ 3Dettagli
hostgator economicoIllimitatoIllimitato1 incluso€€€ €3Dettagli
dreamhost providerIllimitatoIllimitato1 inc. + Illimitati€€€ 6,90Dettagli
best hostingIllimitatoIllimitato1 incluso€€€ 3,80Dettagli
el mejor hostingIllimitatoIllimitato1 incluso fino a 6€€€ 4,62Dettagli
miglior servizio host250 MB5 GB1 incluso€€€ 2,25Dettagli
greengeeks providerIllimitatoIllimitato1 inc + illimitati€€€ 3 Dettagli

Le caratteristiche e i prezzi dei singoli piani elencati si riferiscono ai pacchetti più economici offerti dal web hosting.

 

Server in Italia o in USA? Ecco perché conviene comprare un Hosting Estero

Comparazione Hosting Server Provider

provider esteri che vi elencheremo, sono nella stragrande maggioranza dei casi, affidabili quanto (se non di più) un provider “Top” italiano, sia in termini di sicurezza che di stabilità.

Quindi i provider Italiani non sono affidabili?

Non proprio… In Italia esistono delle realtà in questo campo, che nulla hanno da invidiare ai migliori hoster europei e mondiali. Ma lo scenario degli hosting “super economici” in Italia, è quasi totalmente rappresentato dai cosiddetti “reseller“, ovvero rivenditori di spazi web che acquistano pacchetti hosting da grossi provider europei o italiani – come Ovh, Aruba o Hosting Solutions ad esempio – e vendendo in overselling, abbassano di molto il prezzo di vendita dello spazio web. Per non parlare poi del servizio di assistenza tecnico ai limiti del ridicolo.

E all’estero?
In America le cose sembrano andare diversamente. Ok, qualche società di hosting che vi offre lo spazio web a 50 centesimi (in overselling ovviamente) la troverete pure, ma nella maggioranza dei casi si tratta di aziende serie che offrono il massimo in fatto di hosting. Inoltre, conoscono benissimo il peso di una recensione negativa e data la concorrenza spietata in questo settore, non correrebbero mai il rischio di perdere un cliente per via di un’assistenza approssimativa.

Pro e contro di un Hosting Estero Americano

Pro:

  • E’ possibile trovare hosting a 0,99 centesimi vedi alcune offerte di Hostgator
  • Un Hosting Americano fornisce quasi sempre un servizio di assistenza impeccabile
  • In molti casi è possibile pagare mensilmente
  • Garanzia soddisfatti o rimborsati in buona parte degli hosting
  • Libero accesso a molte configurazioni del server
  • Memoria illimitata (database e spazio web)

Contro:

  • Per alcuni hoster esteri potrebbe non essere attivo un servizio di assistenza in Italiano
  • Potrebbe non essere presente la possibilità di acquistare un dominio .it, ma a quel punto comprate un dominio in Italia (Tophost) e puntate i DNS su un server estero

Pro e contro di un Hosting Italiano

Pro:

  • Assistenza in italiano, piuttosto economici e performanti alcuni “Shared” (vedi Tantrahost o Netsons)

Contro:

  • Servizio di assistenza non sempre “disponibile”. In alcuni casi fino alle ore 18.00 (!)
  • Accesso limitato alle impostazioni del server

Aggiungiamo inoltre che è pratica diffusa affidarsi ad un hosting americano per via dell’ubicazione dei server in USA. In pratica la possibilità di ottenere un indirizzo IP americano potrebbe ridurre – anche se di qualche millesimo di secondo – la latenza delle visite provenienti dall’America. Molto utile quindi, nel caso di un progetto multilingue con visite provenienti da oltre oceano.

 

Shared Hosting Estero

 

Quali caratteristiche deve avere un Servizio di Web Hosting Estero?

Il nostro consiglio è sempre lo stesso, prima di spendere troppi soldi conoscete l’azienda con un servizio entry level a basso costo, solo così potete sapere se è il webhosting che fa per voi. E poi, assicuratevi che il servizio abbia le 3 caratteristiche obbligatorie. Quali?

Reputazione: vi basterà fare una ricerca online (e a questo punto immagino lo stiate facendo) per capire quale azienda scegliere.
Qualità-Prezzo: se i servizi offerti sono molto più bassi del prezzo richiesto (paragonato alla concorrenza), passate al prossimo hosting.
Supporto: l’assistenza è quanto di più fondamentale possa esistere. Non c’è nulla che potrà farvi dormire sonni tranquilli di un’assistenza veloce ed efficace.

Ovviamente, è necessario che vi venga data la possibilità di lavorare sia in ambiente Linux che in Windows e che sia possibile installare i più noti CMS, da WordPress a Joomla passando per Magento e Prestashop.

Solo in questo modo potrete trovare “el mejor hosting americano”!

 

POTREBBE INTERESSARTI: I Migliori Hosting Italiani del 2014 

 

Hosting Economico Condiviso, VPS, Cloud o Server Dedicato Professionale?

website hosting esteroCome dicevamo, cercate innanzitutto di capire quali sono le vostre ambizioni e quelle del vostro progetto. Un piano che vi offre 10 Gb di spazio potrebbe andar bene per una semplice installazione di WordPress e Joomla, ma potrebbe risultare piuttosto misero se avete intenzione di realizzare un sito di Fotografie Professionali in HD (qualche centinaio di foto e il sito sarebbe già pieno) o un portale web di grosse dimensioni.
Poi vi è il traffico, la famosissima banda.

Seguendo l’esempio di prima, se il vostro sito internet genera 1000 visitatori avrete bisogno di una banda di qualche giga. Se invece si tratta di un ecommerce da più di 10.000 visitatori al mese il consiglio è quello di acquistare un piano spazio web con traffico illimitato.
In ogni caso che scegliate un Hosting Economico Estero o di livello superiore assicuratevi di avere la possibilità di poter effettuare un upgrade in corsa, ovvero di poter scalare ad un servizio superiore senza problemi qualora il traffico dovesse aumentare improvvisamente.

Gli hosting esteri low cost da 0,99 centesimi sono affidabili?

L’offerta più economica

hosting-lowcost-esteriCapita spesso ultimamente di vedere offerte di spazi web con dominio incluso a prezzi veramente low cost! C’è da fidarsi? Pagare un server condiviso 0,99 centesimi al mese può essere un buon modo per provare la società di hosting per poi passare ad un livello successivo. Può andare benissimo per un piccolo sito web senza tante pretese. Nel periodo di prova chiedete spesso informazioni al servizio di assistenza anche solo per verificare la celerità e la completezza delle risposte.

Cosa vi rimane da fare? Seguite i nostri consigli e… hosting your own site!

Avete qualche suggerimento da dare ai visitatori sull’argomento? Lasciate un commento sotto l’articolo!

Potrebbero interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi articolo precedente:
yorkshire terrier
I Cani più Piccoli del Mondo

Qual è il cane più piccolo al Mondo? Le razze dei cani di piccola taglia sembrano essere oramai estremamente popolari....

Chiudi